IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  GruppiGruppi  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Falsa profezia sì o falsa profezia no?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Il dimissionario
Admin


Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 07.03.08

MessaggioTitolo: Falsa profezia sì o falsa profezia no?   Lun Nov 08, 2010 12:24 pm

Ricevo e pubblico il commento di un amico.

"Nel tentativo di salvare la faccia all'organizzazione alcuni TdG "zelanti" di fronte alle accuse evidenti di falsa profezia per tutte le date sbagliate che sono state emesse sulla "fine del mondo" si mettono a giocare col fatto che "la profezia" è una dichiarazione orale fatta sotto ispirazione da Dio mentre la WTS si è semplicemente limitata a interpretare il Testo Sacro; quindi non sono accusabili di falsa profezia ma semmai di errata interpretazione dovuta alla luce progressiva che ancora doveva propagarsi.

Dalla "bocca" della stessa WTS invece arrivano le dure parole di condanna:

«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone e sono fuggiti sulle alture o si sono ritirati nelle loro case, aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. SI SONO RESI COLPEVOLI DI FALSA PROFEZIA. Perché? Che cosa mancava? ... Mancavano a tali persone le verità di Dio e l'evidenza che egli le guidava e le impiegava. Ma che dire di oggi? Oggi abbiamo l'evidenza richiesta, tutta. Ed è schiacciante! Tutte le numerose parti del grande segno degli "ultimi giorni" sono presenti insieme alla conferma della cronologia biblica» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).

Che nessuno mi venga a dire che quando William Miller o altri predicatori protestanti avevano stabilito una data sulla fine non avessero anche loro interpretato il testo biblico facendo dei calcoli cronologici. Che nessuno abbia la faccia tosta di dirmi che le date da loro annunciate erano state trasmesse loro tramite ispirazione diretta da parte di Dio!
Loro avevano fatto la stessa cosa che il CD poi fece in seguito per il 1975: avevano preso la Bibbia e avevano calcolato delle date.

Cosa dice il CD riguardo a questi predicatori?
SI SONO RESI COLPEVOLI DI FALSA PROFEZIA.

Siccome Dio detesta il "doppio peso" e "doppia misura" allora due sono le cose: o nessuno si è macchiato di falsa profezia e quindi nè la WTS nè i pastori protestanti, oppure se ne sono macchiati tutti, compresa la WTS.
Di una cosa siamo certi: la WTS scaglia frecce insanguinate verso gli altri cristiani che sbagliano e poi si stupisce se altri le lanciano contro di lei lamentando odio, disprezzo e acredine da parte dei suoi contestatori.

La condanna di "falsa profezia" verso la WTS viene fuori però dalle stesse parole che essa ha adoperato nei confronti degli altri cristiani."
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Il dimissionario
Admin


Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 07.03.08

MessaggioTitolo: Re: Falsa profezia sì o falsa profezia no?   Sab Gen 01, 2011 12:42 pm

Ricevo e pubblico:

"Matteo 24:36

«Ma quanto a quel giorno e a quell'ora nessuno li sa, neppure gli angeli del cielo, neppure il Figlio, ma il Padre solo.

I Testimoni di Geova nell'arco della loro storia hanno spesso sfornato date per la fine del mondo e l'avvento del Nuovo Mondo di Gesù Cristo (1914, 1925, 1975, ecc). In tal modo se ne sono infischiati delle esplicite parole di Gesù riguardo all'avvento del Regno.
Nonostante questo dimostri in maniera plateale che non solo non hanno la guida di Dio (Dio non può condurre i suoi fedeli servitori di proposito nell'errore) e che sono andati contro le stesse Scritture, pur di salvarsi in calcio d'angolo e addirittura presentarsi come i veri servitori di Dio arrivano a dire che anche gli apostoli attendevano ansiosamente il ritorno di Cristo nella loro stessa vita e coloro che hanno lasciato l'organizzazione per questi errori evidentemente non vogliono stare in allerta del ritorno di Cristo come facevano gli apostoli.

Tali discorsi sono solo un'offesa all'intelligenza.
E' vero che gli apostoli aspettavano ansiosamente il ritorno di Cristo nella loro vita e incoraggiavano i loro conservi cristiani a comportarsi come se Cristo stesse tornando da un momento all'altro, ma
1) non hanno mai indicato delle date specifiche;
2) la loro aspettazione forte non era a motivo di profezie rivelate da Cristo o da Dio ma dal loro grande desiderio umano che i tempi finissero in fretta; ciò significa che non è parte integrante della catechesi cristiana!

Il fatto invece che i TdG abbiano indicato delle date specifiche è segno che la loro dirigenza non ha nessuna guida da Dio. Soprattutto quando tale dirigenza, in tutta la sua baldanzosa arroganza, dichiarava che erano date indicate chiaramente dalla Parola di Dio. In pratica non la presentavano come una possibilità ma proprio come una cosa certa e sigillata dalla stessa Bibbia. Quindi quelle date erano parte integrante del loro insegnamento ufficiale. Il loro non verificarsi indica che di guida da Dio i TdG hanno davvero molto poco.

In particolare indica che non sono stati in linea con le parole di Cristo il quale dice che nessuno conosce nè il giorno nè l'ora.

Ma la cosa più assurda è quando fanno ricadere le loro colpe sugli altri. Se io mi rendo conto infatti che una persona non è attendibile in quanto sbaglia anche platealmente in certe dichiarazioni, è del tutto naturale che non mi fidi più di lei e la abbandoni. Invece, in maniera subdola, l'organizzazione vuol far credere che chi l'ha lasciata l'ha fatto perchè non aveva dentro di sè la giusta aspettativa dell'imminenza della fine.
Il fatto che siamo negli "ultimi giorni" (dal 33 d.C. fra l'altro e non dal 1914 come l'organizzazione dei TdG vuole farci credere) è una cosa che predicano tutte le chiese esistenti ed è quindi ovvio che ci si aspetta che Cristo torni da un momento all'altro; solo che non si aspettano il suo ritorno in una data specifica come invece la WTS aveva indicato ai suoi fedeli in passato.
Perciò non è per nulla vero che chi ha abbandonato l'organizzazione dei TdG l'abbia fatto perchè voleva dormire nel torpore ma bensì perchè non si fida della WTS come "canale di comunicazione" con Dio. E' tanto semplice!
Invece di pensare di fare l'analisi psicologica e i giudizi sul cuore di chi, deluso amaramente da quest'organizzazione, ha giustamente deciso di prenderne le distanze, che l'organizzazione si faccia un bell'esamino di coscienza e valuti se la "colpa del sangue" su queste persone che, secondo lei, saranno distrutte ad Armaghedon, non sia imputabile a lei stessa.

Molto spesso nella adunanze, l'organizzazione propone discorsi volti a mettere sull'attenti nominati di congregazione affinchè non diventino pietre di inciampo nei confronti dei fratelli più semplici. Se ciò dovesse capitare, i nominati perdono il loro incarico. Ebbene, la WTS, se davvero fosse stata il "canale di comunicazione con Dio" come dice di essere (cosa su dissento fortemente), indicando delle date specifiche e andando quindi contro le parole di Cristo, è stata pietra di inciampo per tutti coloro che sfiduciati l'hanno abbandonata. Perchè in questo caso non si dimette dal suo ruolo da "nominata" così come pretende che i nominati nelle congregazioni locali si dimettano quando fanno inciampare qualcuno? No, in questo caso la colpa è di chi nonostante la delusione non è rimasto fedele a lei.
Il solito doppio peso doppia misura!

La colpa è sempre degli altri. Se gli altri si lamentano sono accecati da Satana. Se hanno motivo di lamentarsi, la colpa però è sempre loro perchè non hanno atteso in maniera fiduciosa nonostante gli errori. Se poi fondano siti internet per descrivere la verità su questi argomenti, ecco che diventano persecutori. Così la ragione siamo capaci di prendercela tutti! Ma il punto è che dal suo piedistallo, quest'organizzazione non giunge a livelli più umani mostrando empatia verso coloro che ha deluso. Tutt'altro! Siccome c'è di mezzo il suo "ruolo" di "portavoce di Dio" allora non esista a calunniare e diffamare e giudicare le persone che hanno preso le distanze da lei, altrimenti tutto il "gioco" crolla.

Questa purtroppo è l'unica verità. Non ci saranno mai parole di conforto o di comprensione da parte di questa organizzazione nei confronti dei propri fuoriusciti perchè altrimenti dovrebbe riconsiderare il proprio ruolo come "canale di Dio" cosa che non si può assolutamente permettere di fare."
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
Falsa profezia sì o falsa profezia no?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Istruzione, il ministro dell'istruzione: falsa laurea !!
» Profezia Maya
» Mestruazioni nei neonati
» Sensazione di pesantezza sovrapubica, 'falso' stimolo a urinare (bruciore similcistite), dolore o VULVODINIA.INFO
» FIRMA SUL FORMULARIO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Sezione dottrinale :: Profezie-
Andare verso: